Progetti Artistici

Sacre Scritture

Una riflessione estetica sulla letteratura del sacro nella religione cristiana darà corpo scenico ad un progetto interpretativo composto da creazioni teatrali, musicali, coreografiche, visuali, installative, in stretto concatenamento con ricerche filosofiche, scientifiche, filmiche, sociali e politiche, al fine di attivare un campo ampio di rappresentazione del presente.

Nel 2021 Lenz ha avviato il progetto dedicato alle Sacre Scritture con La Creazione – progetto speciale commissionato dal MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Nel 2022 la ricerca sui testi sacri della Cristianità proseguirà con Numeri, idealmente riferito al Libro dei Numeri come quarto libro dell’Antico Testamento. La numerazione degli esseri, il censimento che elenca e denomina corpi da ri-conoscere, i viandanti nel deserto come testimoni alla prova del dolore e del riscatto, saranno nuova materia di riflessione/azione sull’essere umano al tempo della sua massima crisi e delle sue prospettive di sopravvivenza, al termine di un progressivo deteriorarsi del suo spazio vitale.

Nel 2023 e 2024 il punto di arrivo della ricerca sarà rappresentato dall’Apocalisse e dalle Apocalissi Gnostiche come riflessione/azione sullo svelamento, come possibilità di verità delle cose.  Per poi ripartire, avendo aggiunto all’eterno ritorno del sempre uguale, un istante di diversità, di mutamento, di rivoluzione nel presente dell’arte teatrale.

 

Resistenza

Nel contesto di un progetto teatrale e visuale permanente sui temi della Resistenza e dell’Olocausto, la Fondazione realizza annualmente una creazione per le Celebrazioni del 25 Aprile. Il TR2/4 si concentrerà sul ruolo e la biografia delle Donne Partigiane della Resistenza parmense, in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Parma.

 

Lenz di Lenz

Progetto di messinscena delle opere di Jakob Michael Reinhold Lenz, attraverso quattro creazioni re-edition: Catharina Von SienaLenz da Georg Büchner, Shakespears GeistI Soldati. Figura ispiratrice nel 1985 della nascita della formazione artistica Lenz Rifrazioni (oggi Fondazione) è un drammaturgo tedesco vissuto alla fine del Settecento, teologo e letterato morto pazzo a Mosca a soli quarant’anni. Jakob Lenz esprime una visione fortemente antiretorica della crisi dell’uomo occidentale, anticipando con sensibilità premarxista i grandi temi del Novecento: l’antimilitarismo, l’ingiustizia sociale, la violenza contro le donne, la critica al patriarcato e al potere maschile dominante.

 

Passato Imminente

Il progetto quadriennale IL PASSATO IMMINENTE 2018-2021, realizzato per Parma 2020+21 Capitale Italiana della Cultura e ispirato alle opere di Pedro Calderón de la Barca, rappresenta un grande affresco sul barocco contemporaneo composto da installazioni site-specific performative, coreografiche, visuali e sonore ideate e dirette da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto in collaborazione con il musicista Claudio Rocchetti.

 

2018 IL GRANDE TEATRO DEL MONDO

La prima parte del progetto è stata realizzata tra le grandi sale della Galleria neoclassica e nel Teatro Farnese del Complesso Monumentale della Pilotta_Parma. Oltre venti artisti, tra performer dell’ensemble di Lenz e clavicembalisti del Conservatorio Arrigo Boito di Parma, hanno dato corpo alla riscrittura scenica delle visioni de Il Grande Teatro del Mondo.

 

2019 LA VIDA ES SUEÑO

Il secondo capitolo è stato allestito nella nuova Ala nord della Galleria Nazionale della Pilotta, in cui è conservata la preziosa collezione barocca. Un’imponente installazione di letti ospedalieri ha dialogato con le strutture funzionali progettate negli anni Settanta dall’architetto Guido Canali e le raffigurazioni sacre di Lanfranco, Schedoni, Spada, Ribera, Murillo, van Dyck.

 

2020 TRILOGIA CALDERÓN

HIPÓGRIFO VIOLENTO

FLOWERS LIKE STARS?

ALTRO STATO

Il terzo capitolo del Passato Imminente è costituito da tre assoli ispirati alle opere calderóniane La vita è sogno e Il principe costante. Ambientati negli spazi di origine industriale di Lenz Teatro, sono interpretati dalle attrici storiche dell’ensemble Sandra Soncini, Valentina Barbarini, Barbara Voghera. Nel luglio 2021 lo spettacolo Altro stato è stato parte della programmazione de La Biennale Teatro di Venezia.

 

2021 LA VITA È SOGNO

La quarta parte del progetto è stata installata dal 19 al 25 giugno 2021 nel paesaggio storico-rurale dell’Abbazia cistercense di Valserena, o Abbazia di San Martino dei Bocci, nota comunemente come Certosa di Paradigna. Fondata nel 1298 e sconsacrata nel 1810, è sede dal 2007 del CSAC – Centro studi e archivio della comunicazione dell’Università di Parma.

Skip to content