AGUA

E’ annegata la Sibilla di Agua (Barbara Voghera), il suo corpo in decomposizione fluttua inerte tra le onde secche che bagnano le rive dell’Isola dei Cani. Come la Sibilla michelangiolesca in bilico sul piccolo piedistallo cubico, questa Ofelia soffocata da un sacchetto di plastica appare un balenottero agonizzante spiaggiato sulla sua poltrona scenica.

creazione | Francesco Pititto | Maria Federica Maestri
imagoturgia | Francesco Pititto
installazione | Maria Federica Maestri
performer | Barbara Voghera

disegno luci | Gianluca Bergamini
organizzazione | produzione | Ilaria Montanari
ufficio stampa | Agnese Doria