Dialogo intorno a Re Lear

Lenz Teatro | Sala Majakovskij

domenica 7 dicembre | h 16:30

The introduction of technology into the art world has redefined the process of composing and thinking, introducing a radical change in perspective: these devices have given visual and audible shape to that which until now didn’t have one. This radiographic vision of the world informs the project – based on Giuseppe Verdi – which Lenz Rifrazioni has developed in collaboration with Robin Rimbaud, aka Scanner, on occasion of the staging of “Re Lear – l’opera che non c’è”_study #1, in which the theme of intangibility and the evanescence – of what merely appears – form the architecture of a conversation between the many voices of the artists and Enrico Pitozzi.

Dialogo Intorno a Re Lear

Lenz Teatro | Sala Majakovskij

domenica 7 dicembre | h 16:30

L’introduzione delle tecnologie nel mondo delle arti ha ridefinito i processi compositivi e di pensiero, introducendo un radicale cambiamento di prospettiva: questi dispositivi hanno permesso di dare una forma visibile e udibile a ciò che non lo era ancora. Tale visione radiografica del mondo informa il progetto – tratto da Giuseppe Verdi – che Lenz Rifrazioni ha sviluppato in collaborazione con Robin Rimbaud, aka Scanner, in occasione dell’allestimento de Re Lear – l’opera che non c’è_ studio #1, in cui il tema dell’impalpabile e dell’evanescente – di ciò che appare appena – costituisce l’architettura di questo dialogo a più voci tra gli artisti e Enrico Pitozzi.