ORESTEA #1 NIDI

ORESTEA da Eschilo
Progetto Triennale 2018-2020

progetto suddiviso in tre capitoli: Nidi (2018), Latte (2019), Pupilla (2020)

L’Orestea è una trilogia formata dalle tragedie Agamennone, Le Coefore, Le Eumenidi e seguita dal dramma satiresco Proteo, andato perduto, con cui Eschilo vinse nel 458 a.C. le Grandi Dionisie. Delle trilogie di tutto il teatro greco classico, è l’unica che sia sopravvissuta per intero.

Le tragedie che la compongono rappresentano un’unica storia familiare suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella tradizione mitica dell’antica Grecia: l’assassinio di Agamennone e della sua amante-schiava Cassandra da parte della sposa Clitennestra (#1 NIDI), la vendetta del figlio Oreste che insieme alla sorella Elettra uccide la madre (#2 LATTE), la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago (#3 PUPILLA).

Innestando la propria poetica visionaria sulla tragedia classica Lenz restituisce la saga degli Atridi alla dismisura estetica della patologia psichica dei protagonisti. Realizzata per la parte visuale nei paesaggi neo-mitologici attraversati da Oreste, luoghi di detenzione e di coercizione, la creazione assume come oggetto d’indagine scenica l’iconologia dell’eccesso e della violenza. Per una rilettura contemporanea delle origini del tragico, si confronteranno in un dialogo scenico serrato gli attori storici e gli attori sensibili dell’ensemble di Lenz.

Nel primo capitolo tratto dall’Agamennone #1 Nidi – nuova creazione di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, l’installazione dell’opera tragica prevede la costruzione di piedistalli-nidi in cui i personaggi femminili della tragedia – Clitennestra e Cassandra – depongono e covano le proprie uova. La distruzione del nido innesca il conflitto tragico tra le forze, atto irreparabile che ne sentenzia la doppia morte.

Interpreti di #1 Nidi saranno Sandra Soncini, potente attrice storica di Lenz, protagonista delle più importanti creazioni della compagnia, nel ruolo di Clitennestra e Carlotta Spaggiari, attrice sensibile con sindrome dello spettro autistico, straordinaria interprete di Ermengarda nell’Adelchi e di Angelica nel ciclo ispirato all’Orlando Furioso, nel ruolo di Cassandra. Insieme a loro Valentina Barbarini nella funzione di Coro.

ORESTEA#1 NIDI
da Eschilo
Testo e imagoturgia | Francesco Pititto
Installazione, costumi, regia | Maria Federica Maestri
Interpreti | Sandra Soncini, Carlotta Spaggiari, Valentina Barbarini
Musica | Andrea Azzali
Cura | Elena Sorbi
Organizzazione | Ilaria Stocchi e Loredana Scianna
Ufficio stampa e comunicazione | Michele Pascarella
Cura tecnica | Alice Scartapacchio
Assistente | Marco Cavellini
Produzione Lenz Fondazione