AENEIS #6 CARNI ARROSTITE

Carni arrostite rappresenta il passaggio definitivo del Pater nell’Ade, ghost senza vendette da reclamare in sogno, capace di profetizzare e tracciare linee future, oracolo ambasciatore del divino.

In questo grande progetto performativo le visioni di Lenz si sono fuse con le sonorità di quattro musicisti della scena elettronica internazionale: Lillevan, Paul Wirkus, gli OvO e Andrea Azzali-Monophon, impegnati nelle performance live dei singoli episodi.

Gli dèi si infuriano con altri dèi e dettano le mappe. Gli speakers trasduttori dell’insensato conducono i mortali a procurare morte ad altri mortali, con pietà e devozione. Infine con riconosciuta e misconosciuta gloria. In sogno. Profezie, linee future tracciate dagli oracoli ambasciatori del divino, gli dèi si infuriano con altri dèi e dettano le mappe.

Come per la Sibilla il futuro è adesso, ancora donna straniera ancora nozze straniere, l’origine è sempre la stessa. Da patria a patria, già tutto partito già tutto è nel cuore,ogni male è provato. La patria che brucia alle spalle, davanti la nuova terra, in mezzo il mare che, come le foglie al vento della maga, fa scivolare a suo piacere profezie e rivelazioni, sogni e destini. Pur vivendo sulla terra gli uomini sono barche. Il peggio è stato previsto.

music performance live | Andrea Azzali – Monophon
creazione | Francesco Pititto | Maria Federica Maestri
imagoturgia | Francesco Pititto
installazione | Maria Federica Maestri
performer | Valentina Barbarini | Giuseppe Barigazzi
Giancarlo Ilari | Barbara Voghera
disegno luci | Gianluca Bergamini
assistente alla regia | Elena Sorbi
produzione | Ilaria Montanari